Le bandiere della Polonia e dell'Ungheria

Grazie Polonia, grazie Ungheria

271 Signatures
Il governo della Polonia e il governo dell’Ungheria hanno efficacemente resistito al tentativo di ricatto che le istituzioni europee hanno cercato di imporre loro. Si è detto che, per giorni, Polonia e Ungheria abbiano voluto impedire l'approvazione del bilancio dell'Unione Europea (UE). Non è così, e chi lo avesse affermato e ancora lo affermi o è ignorante o è in malafede. In realtà è stata la UE che ha cercato prima di imporsi su Varsavia e su Budapest, e poi di sanzionarle per il mancato rispetto di questioni nient’affatto correlate al bilancio europeo: segnatamente l'ideologia LGBT+. La resistenza di Polonia e di Ungheria si sono svolte nei termini consentiti dalla normativa comunitaria, cioè democraticamente. E adesso la UE fa, almeno in parte, marcia indietro. Davanti a un successo così importante desideriamo dire ad alta voce il nostro grazie alla Polonia e il nostro grazie all'Ungheria. Fallo anche tu

All fields are required

Welcome Back!

Login to your account below

Create New Account!

Fill the forms below to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]